ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cinema: in attesa degli Oscar, il sindacato di Hollywood premia le minoranze

Gli Screen Actors Guild premiano le minoranze. Ad Hollywood è periodo di statuette e in attesa della più importante tocca al sindacato del cinema

Lettura in corso:

Cinema: in attesa degli Oscar, il sindacato di Hollywood premia le minoranze

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Screen Actors Guild premiano le minoranze. Ad Hollywood è periodo di statuette e in attesa della più importante tocca al sindacato del cinema dare i suoi riconoscimenti. L’attore Idris Elba, premiato due volte, ha ironizzato sulla discussione in corso all’Academy riguardo il deficit di rappresentanza delle minoranze agli Oscar.

“Signore e signori, benvenuti alla TV diversa”, ha detto Elba.

Queen Latifah si aggiudica per la terza volta il premio SAG come migliore attrice protagonista per il suo ruolo nella serie Bessie. La giuria l’ha preferita a Nicole Kidman e Susan Sarandon. “Penso che la realtà sia la cosa più importante da affrontare – ha detto l’attrice – Questo mondo è molto vario, siamo globali. Gli americani sono molto vari e il comitato che vota per questi film dovrebbe essere l’espressione delle persone che guardano la tv”.

Il cast di “Spotlight” domina la sezione cinema, unica eccezione rispetto alla valanga di premi andati agli attori che rappresenano le minoranze. Un dato evidenziato dal sindacato in contrapposizione agli Oscar, dove gli attori di colore non hanno ottenuto nomination nelle categorie più importanti.

Leonardo Di Caprio, sempre all’inseguimento della statuetta, si presenterà all’Academy seguito da una scia di premi per il suo ruolo di cacciatore-pionere in “The Revenant”.

Di Caprio non ha ancora vinto l’Oscar, nonostante sia arrivato spesso alla notte più importante del cinema nei panni del favorito.