ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Onu: nuovo scandalo per abusi su minori in Centrafrica. Coinvolti caschi blu e truppe internazionali

C‘è rabbia per le strade di Bangui dopo che l’Onu ha confermato che sono state mosse nuove accuse di abusi sessuali su minori contro caschi blu e

Lettura in corso:

Onu: nuovo scandalo per abusi su minori in Centrafrica. Coinvolti caschi blu e truppe internazionali

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è rabbia per le strade di Bangui dopo che l’Onu ha confermato che sono state mosse nuove accuse di abusi sessuali su minori contro caschi blu e truppe internazionali in Centrafrica. Altri 12 bambini accusano i soldati di violenza sessuale nel campo profughi vicino all’aeroporto della capitale.

“Ancora una volta hanno causato problemi”, dice un uomo visibilmente sconvolto. “Queste azioni non fanno onore alle Nazioni Unite e fanno sì che la popolazione rifiuti le loro missioni”.

I fatti risalirebbero al 2014 ma sono venuti alla luce solo alcune settimane fa. I soldati responsabili non sono ancora stati identificati.

Il segretario generale aggiunto incaricato della logistica delle missioni, Anthony Banbury, è apparso molto toccato dalla vicenda, mentre esponeva il caso all’assemblea dell’Onu a New York. Commosso ha detto: “E’ difficile immaginare lo sdegno provato da chi lavora per le Nazioni Unite e per la pace e la sicurezza quando accuse del genere vengono alla luce, specialmente quando riguardano minori, cosa che è davvero difficile da comprendere”.

Le accuse riguardano militari del contingente francese, di quello georgiano e di un altro Paese non specificato. Il segretario generale Ban Ki-moon a febbraio pubblicherà una relazione con i dettagli di tutte le denunce sporte a partire dal 2015, indicando anche i Paesi da cui provengono i soldati coinvolti.