ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Danzare per ricordare Auschwitz

Lettura in corso:

Danzare per ricordare Auschwitz

Dimensioni di testo Aa Aa

Una novantenne ungherese, Éva Fahidi, sopravvissuta al lager di Auschwitz, ha trasformato in danza la sua storia. La performance intitolata “Sea

Una novantenne ungherese, Éva Fahidi, sopravvissuta al lager di Auschwitz, ha trasformato in danza la sua storia. La performance intitolata “Sea Lavender or The Euphoria of Being” che evoca l’orrore dei campi di sterminio ha debutatto a Berlino dopo l’allestimento in ottobre a Budapest. Vissuta nella città ungherese di Debrecen insieme alla sua benestatante famiglia ebrea Éva venne deportata come tutti i suoi familiari ad Auschwitz-Birkenau. Solo lei è sopravvissuta. Le sue memorie sono state pubblicate nel 2004.

Quest’anno il Comitato Internazionale di Auschwitz ha deciso di concentrarsi sul versante artistico, far evocare ai sopravvissuti gli aspetti artistici della loro vita.

A dare forma a questa coreografia è stata Réka Szabó del gruppo di danza di Budapest “The Symptoms” insieme a Éva Fahidi e la ballerina Emese Cuhorka.

La performance interpretata dalla novantenne sopravvissuta verrà presentata in diverse città tedesche.

http://reportagen.sueddeutsche.de/eva-tanzt

http://fr.timesofisrael.com/une-rescapee-dauschwitz-danse-pour-la-vie/

http://www.lefigaro.fr/culture/2016/01/25/03004-20160125ARTFIG00234—90-ans-une-rescapee-d-auschwitz-danse-pour-temoigner.php
http://www.thesymptoms.hu/