ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Judo, Grand Prix L'Avana: due ori cubani nell'ultima giornata, bronzo alla Galeone

A volte vale la pena svegliarsi la mattina. I primi due giorni del Grand Prix de L’Avana sono stati deludenti per i cubani. Ci voleva quindi una

Lettura in corso:

Judo, Grand Prix L'Avana: due ori cubani nell'ultima giornata, bronzo alla Galeone

Dimensioni di testo Aa Aa

A volte vale la pena svegliarsi la mattina. I primi due giorni del Grand Prix de L’Avana sono stati deludenti per i cubani. Ci voleva quindi una rivoluzione ed è arrivata con due successi nella terza giornata.

Asley González porta Cuba sul gradino piu’ alto del podio e riceve la medaglia d’oro dalle mani del figlio di Fidel Castro, Toni. Il campione mondiale del 2013 stacca il biglietto per la finale nella categoria uomini -90kg, inanellando quattro ippon consecutivi. Giunto all’atto conclusivo, il numero 2 del tabellone si trova di fronte all’ungherese Krisztián Tóth. Il 26enne cubano, che non trionfava dalla rassegna iridata di 2 anni e mezzo fa, si impone per differenza di shido, conquistando il secondo Grand Prix della carriera, dopo quello di Miami, nel 2013.

Il secondo oro di giornata per i padroni di casa arriva da Idalys Ortiz. La campionessa olimpica a Londra 2012 ha la meglio nella finale +78kg, sulla francese Lucie Louette-Kanning, atleta proveniente dalla categoria inferiore. La 26enne di Pinar del Rio vince il suo primo oro nel circuito, grazie a un ippon.

Nella categoria -78kg, è l’ungherese Abigél Joó a salire sul gradino piu’ alto del podio, con l’ippon inflitto alla tedesca Luise Malzahn.
Conquista la medaglia di bronzo l’azzurra Assunta Galeone, che ritorna nella top three dopo un anno e tre mesi d’assenza.

Ottiene il secondo successo in carriera, dopo Tbilisi 2014, Artem Bloshenko. Il 30enne judoka ucraino approfitta dell’eliminazione del numero 1 del seeding Elmar Gasimov, raggiungendo la finale, dove trionfa per ippon sul tedesco Karl-Richard Frey.

Nella massima categoria maschile, a festeggiare è Renat Saidov. Il 27enne russo mette a segno quattro ippon in altrettanti incontri disputati e in finale gli bastano sei secondi per sconfiggere il grande favorito, l’ungherese Barna Bor.

La sorpresa di questa terza giornata è l’eliminazione al primo turno di Gemma Gibbons, tra le donne -78kg. La britannica, argento agli ultimi Giochi Olimpici, perde contro la cubana Yalennis Castillo.

Chiudiamo con l’immagine del giorno. La statunitense Kayla Harrison, medaglia di bronzo, dà il premio di circa 1000 dollari alla rivale Castillo, per aiutarla, visto che la rappresentate di Cuba guadagna solo 25 dollari al mese.