ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Tunisia il coprifuoco è stato ridotto. Le manifestazioni per il lavoro continuano

In Tunisia il coprifuoco notturno è stato ridotto di un paio d’ore. Inizia dalle 22 per concludersi alle 5 del mattino. La situzaione dell’ordine

Lettura in corso:

In Tunisia il coprifuoco è stato ridotto. Le manifestazioni per il lavoro continuano

Dimensioni di testo Aa Aa

In Tunisia il coprifuoco notturno è stato ridotto di un paio d’ore. Inizia dalle 22 per concludersi alle 5 del mattino.

La situzaione dell’ordine pubblico sta migliorando dice il governo. Ma le maniferstazioni per chiedere lavoro continuano ovunque, come a Kasserine, nel centro del paese, dove i disoccupati assediano il municipio:

Siamo qui per il lavoro dice una ragazza – Vogliamo che prendano sul serio le nostre richieste. È un nostro diritto. Non devono assumere solo i figli dei funzionari lasciando gli altri nel bisogno. Vogliamo che venga assunto chi ne ha bisogno. Diciamo no alla corruzione, no alla corruzione e no all’ingiustizia, no all’oppressione e no alla tirannia.

Vogliamo che ci diano istruzione, lavoro, servizi sociali e ospedali – aggiunge un’altra – Non siamo teppisti, non facciamo nulla di male e non vogliamo creare disordini, vogliamo solo lavorare, ecco tutto.

Lavoro e sviluppo. I tunisini si aspettavano questo dalla loro Rivoluzione dei gelsomini. Oltre che la fine della dittatura. Il dittatore è stato cacciato. Il paese è uno dei pochi della Primavera araba ad avviarsi seriamente sulla strada della democrazia, ma quanto a lavoro e sviluppo, soprattutto per i giovani diplomati disoccupati il cammino sembra ancora lungo.