ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

MYTHOPATHY, del greco Tassos Boulmetis

Lettura in corso:

MYTHOPATHY, del greco Tassos Boulmetis

Dimensioni di testo Aa Aa

“Un tocco di zenzero”, il suo film precedente, era stato un successo assoluto in Grecia tanto da essere poi distribuito in 36 paesi di tutto il

“Un tocco di zenzero”, il suo film precedente, era stato un successo assoluto in Grecia tanto da essere poi distribuito in 36 paesi di tutto il mondo. Adesso il regista greco Tassos Boulmetis torna con la nuova produzione «Mythopathy» che racconta la storia di un ragazzo cresciuto fra i turbolenti anni Sessanta e i promettenti Settanta, nel passaggio dall’adolescenza all’età adulta mentre è ancora in preda ai suoi sogni.

“Mythopathy” si offre come una sorta di diario intimo del protagonista narrante, un “Amarcord” che schiude un percorso obbligato nel risvolto autobiografico: l’idea di diventare regista. Affrontando la realtà c‘è tutto un vissuto che scorre nella pellicola anche con visioni di una Atene che non esiste piu’.

Nel passaggio dall’adolescenza all’età adulta il protagonista inventa storie di miti antichi, viaggi e belle donne. All’apparire del vero tutto cambia e molte cose lo abbandoneranno.
«Mythopathy» ha debuttato all’ultima edizione del Festival Cinematografico di Salonicco, Grecia.

http://www.ekathimerini.com/196880/article/ekathimerini/life/tassos-boulmetis-travels-back-to-the-60s-for-his-new-film-notias

https://www.cosmote.gr/fixed/en/corporate/media-center/news/details/-/asset_publisher/wpF6f9kWWozI/content