ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tra le 150 stanze del palazzo Tosh Hovli di Khiva

Lettura in corso:

Tra le 150 stanze del palazzo Tosh Hovli di Khiva

Tra le 150 stanze del palazzo Tosh Hovli di Khiva
Dimensioni di testo Aa Aa

In questa puntata di Postcards, continuiamo a esplorare l’antica città di Khiva, in Uzbekistan.

Tra gli oltre 50 monumenti più visitati, il palazzo Tosh Hovli si contraddistingue per le sontuose decorazioni in legno, pietra, marmo e ceramica.

L’Uzbekistan in breve:

  • Situato nell’Asia Centrale, confina con il Kazakistan, il Turkmenistan, il Kirghizistan, l’Afghanistan e il Tagikistan
  • Indipendente dal 1991, questa ex repubblica sovietica ha oltre 30 milioni di abitanti
  • La superfice totale è di 425.400 km2, costituita quasi interamente di terreno pianeggiante
  • La temperatura media durante l’inverno è di -6 gradi centigradi. In estate, può salire sopra i 32 gradi
  • Quasi l’80% della popolazione è di etnia uzbeka e l’88% degli abitanti aderisce alla religione islamica

All’interno, un dedalo di cortili e di stanze: più di 150 in tutto. Tra queste, anche l’area che un tempo ospitava l’harem.

Seamus Kearney, euronews: “Il palazzo fu commissionato nel 1830 dall’allora governatore di Khiva, Allahkuli Khan. Fu lui stesso a realizzare il progetto del palazzo, così come di una ventina di monumenti all’interno della fortezza”.

Makhmud Baltaev, guida turistica: “Tosh Hovli è uno dei più bei palazzi di Khiva. All’interno della fortezza se ne contano ancora cinque, ma questo è il meglio preservato”.

Passeggiare tra le piccole strade di Khiva è il modo migliore per abbandonarsi alle suggestioni di questa città antica. E gli spettacoli degli intrattenitori aiutano i turisti in questo viaggio virtuale nel tempo.


Altro da Postcards