ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, l'Ue punta tutto sui negoziati di Ginevra

Iran e Arabia Saudita. E’ nel gioco delle relazioni tra questi due Paesi che dipenderà la stabilità dell’intero Medio Oriente. E’ questo il parere

Lettura in corso:

Siria, l'Ue punta tutto sui negoziati di Ginevra

Dimensioni di testo Aa Aa

Iran e Arabia Saudita. E’ nel gioco delle relazioni tra questi due Paesi che dipenderà la stabilità dell’intero Medio Oriente. E’ questo il parere dei 28 ministri degli esteri europei che a Bruxelles si sono incontrati per la prima riunione dell’anno. In agenda i lavori di preparazione per i futuri negoziati di pace sulla Siria, in programma la settimana prossima a Ginevra.

“A volte ci dimentichiamo la dimensione umanitaria delle crisi” ha ammonito al termine dell’incontro Federica Mogherini “A volte cadiamo nella tentazione di ridurre i conflitti a puri calcoli geopolitici, dove entrano in gioco interessi delle potenze mondiali e di quelle regionali. Ma non dimentichiamoci che i conflitti riguardano ogni giorno bambini, donne, uomini, persone come noi”.

Lo scontro tra Teheran e Riad, però, complica un quadro già difficilissimo, come ha spiegato il Ministro degli affari esteri tedesco, che ha però insistito sulla necessità di sostenere il dialogo tra le due parti.“Secondo le informazioni che ci arrivano entrambi gli Stati sembrano essere interessati a intraprendere un dialogo costruttivo sulla Siria” ha dichiarato Frank-Walter Steinmeier, che ha anche aggiunto “Se la situazione continuerà a peggiorare, però, non sarà possibile controllare le dinamiche del conflitto. Ecco perché restiamo in contatto con entrambe le capitali”.

Oltre alla crisi siriana, i 28 ministri degli esteri hanno discusso anche della necessità urgente di procedere alla stabilizzazione della Libia, il cui unico governo riconosciuto resta quello di unità. Stop dunque ai contatti con gli esecutivi di Tripoli e Tobruk.