ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran-USA, Rohani: non basta l'accordo per la fiducia

La fiducia ancora non c‘è, ma almeno c‘è un nuovo clima di apertura: gli operatori finanziari iraniani e internazionali si aspettano ora, con la fine

Lettura in corso:

Iran-USA, Rohani: non basta l'accordo per la fiducia

Dimensioni di testo Aa Aa

La fiducia ancora non c‘è, ma almeno c‘è un nuovo clima di apertura: gli operatori finanziari iraniani e internazionali si aspettano ora, con la fine delle sanzioni legate al nucleare, il ritorno a pieno titolo, o quasi, del Paese sulla scena economica mondiale, a partire dal petrolio, il cui prezzo è sceso ai minimi dal 2003. Borse pesanti, in attesa però di rimbalzi sui contratti a venire.

Il presidente Rohani sarà in Europa la settimana prossima, a partire da Roma, con una folta delegazione di imprenditori.

Lo stesso Rohani per ora ha sottolineato che la sola implementazione dell’accordo sul nucleare non basta per aver fiducia in Paesi come gli Stati Uniti. “Ci sono meccanismi che non esiteremo ad applicare se loro violassero l’accordo”, ha detto.

Ha anche detto, però, che l’Iran è pronto ad acquistare tecnologia anche dagli Stati Uniti. Poca fiducia dunque, ma molta apertura.

Pesano poco, per ora, le nuove sanzioni imposte da Washington per il programma iraniano di missili balistici: Teheran fa spallucce e ribadisce che non si tratta di missili fatti per testate nucleari e che il programma continuerà come previsto.