ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sciare fuori pista sì, ma in sicurezza: euronews a lezione a Les Deux Alpes

Ogni anno molti sciatori rimangono vittime dalla caduta di valanghe. L’ultima è quella che in Francia ha travolto un gruppo di studenti a Les Deux

Lettura in corso:

Sciare fuori pista sì, ma in sicurezza: euronews a lezione a Les Deux Alpes

Dimensioni di testo Aa Aa

Ogni anno molti sciatori rimangono vittime dalla caduta di valanghe. L’ultima è quella che in Francia ha travolto un gruppo di studenti a Les Deux Alpes, uccidendo tre persone. Lo sci fuori pista è legale in tutto il mondo ed è sempre più diffuso. La prevenzione dei rischi è fondamentale. Per questo Euronews ha seguito i giovani dell’Università di Limoges, che hanno fatto un corso di una settimana a Les Deux Alpes con una guida di alta montagna.

“Ho sempre coltivato il sogno di fare un fuori pista, ma sono una mamma e ho voluto farlo in buone condizioni, ben seguita e in sicurezza”, racconta Marie Sophie.

Gli studenti imparano a familiarizzare con uno strumento fondamentale per essere ritrovati in caso di valanga. Si tratta di un ricetrasmettitore che per essere localizzati deve essere correttamente usato.“Prima di partire verifichiamo il corretto funzionamento del cosiddetto apparecchio di ricerca in valanga”, dice Christophe Lafon, professore di sport all’università.

In Francia, negli ultimi 15 anni 49 persone hanno perso la vita a causa delle valanghe.

“Anche se causa delle valanghe ogni inverno ci sono sempre troppe vittime, si deve rilevare che questo numero non è aumentato nel corso degli anni mentre lo sci, soprattutto fuori pista, si è sviluppato moltissimo. Segno che la sicurezza è essenziale per le stazioni sciistiche”, spiega l’inviata di euronews a Les Deux Alpes Laurence Alexandrowicz.