ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Onu: "Evacuare 400 malati da Madaya"

Centinaia di persone devono uscire urgentemente da Madaya per essere curate. È l’appello lanciato dalle Nazioni Unite dopo che i primi convogli

Lettura in corso:

Onu: "Evacuare 400 malati da Madaya"

Dimensioni di testo Aa Aa

Centinaia di persone devono uscire urgentemente da Madaya per essere curate. È l’appello lanciato dalle Nazioni Unite dopo che i primi convogli umanitari sono entrati nella città siriana.
Madaya era assediata da sei mesi dall’esercito di Damasco a causa della presenza di miliziani ribelli, mentre altri camion di aiuti sono destinati alle località sciite di Foua e Kefraya, circondate da forze anti-Assad.

“Sono state identificate circa 400 persone che devono essere evacuate immediatamente da Madaya” ha dichiarato il sotto-segretario dell’Onu Stephen O`Brien. “Dobbiamo cercare di farlo e di applicare al più presto le misure necessarie per farli accedere alle cure mediche o rischieranno di perdere la vita.”

L’ambasciatore siriano Bashar Ja’afari nega che sia stata Damasco ad affamare i civili e afferma: “Le notizie sulla situazione umanitaria a Madaya sono basate su informazioni false. Il governo siriano non ha affatto bloccato gli aiuti, anzi. Abbiamo inviato molti convogli umanitari e abbiamo chiesto alle Nazioni Unite di mandarne altri.”

La riunione al Palazzo di Vetro si è tenuta su richiesta di Spagna, Francia e Nuova Zelanda, dopo che immagini di bambini denutriti e informazioni su una ventina di decessi per fame avevano fatto scattare appelli internazionali per Madaya.