ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

“Il figlio di Saul”, miglior film straniero ai "Golden Globes"

Lettura in corso:

“Il figlio di Saul”, miglior film straniero ai "Golden Globes"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’attrice britannica Helen Mirren non ha nascosto la sua emozione in occasione della cerimonia dei Golden Globes (giunti alla 73esima edizione)

L’attrice britannica Helen Mirren non ha nascosto la sua emozione in occasione della cerimonia dei “Golden Globes” (giunti alla 73esima edizione) annunciando il vincitore della categoria miglior film straniero.

Il premio è andato all’ungherese “Il figlio di Saul” del regista Laszlo Nemes.

Ottobre 1944. Saul è un ebreo ungherese deportato ad Auschwitz-Birkenau. Reclutato come sonderkommando, fa parte delle squadre che rimuovono i corpi dalle camere a gas per cremarli. Saul a un certo punto riconosce nel cadavere di un ragazzino suo figlio al quale vorrà dare a tutti i costi adeguata sepoltura.

Il film aveva già vinto il Gran Premio della Giuria a Cannes lo scorso maggio ed è in prima fila per aggiudicarsi anche gli Oscar. “Il figlio di Saul” esce il 21 gennaio sul grande schermo anche in Italia.