ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Digital Detox: come disintossicarsi dal web

Lettura in corso:

Digital Detox: come disintossicarsi dal web

Dimensioni di testo Aa Aa

Siamo piu’ connessi, ogni giorno, ovunque siamo attaccati al cellulare, al tablet, il laptop. Cosa che genera stress e frustrazione. Come evitarlo

Siamo piu’ connessi, ogni giorno, ovunque siamo attaccati al cellulare, al tablet, il laptop. Cosa che genera stress e frustrazione. Come evitarlo? La terapia Digital Detox limita la dipendenza dal cellulare.

Apparsa negli Stati Uniti la terapia Digital Detox si diffonde nel mondo, qui siamo a Boltigen, Svizzera, cioè la prima località elvetica in cui si è organizzato un evento simile.

David, paziente: “La mattina suona la sveglia sul mio telefono. Prendo il cellulare e sono subito online. Consulto Whatsapp, Facebook, guardo quel che è successo. Quello che ho perso mentre dormivo. Dopo vado a fare colazione e ascolto la musica su Spotify. Sono costantemente immerso in internet, sulla strada per l’ufficio e in ufficio in modo permanente”.

L’iper connessione appare ormai come il disagio del secolo soprattutto nei paesi sviluppati. Tutti i soggetti attivi possono esserne coinvolti con rischi di burn-out o depressione. Ogni giorno in media un adulto consulta piu’ di 200 volte lo smartphone e riceve piu’ di 50 email. Il picco del suo uso è nelle ore prima di andare a dormire.

Alexander Steinhart, coordinatore della «Digital Detox»: “Smartphone e Internet possono diventare dei ‘provider’ di gioia, un po’ come una slot machine. La notifica di un messaggio da un caro amico o di un altro evento importante la si vive come l’accumulo di punti. Siamo sempre sotto tensione, sempre con le emozioni sotto stimolo senza contare che nel 90% dei casi non si tratta di informazioni veramente capitali”.

Obiettivo della terapia Digital Detox è ridurre lo stress da interazione sociale e da attività on line. Una terapia che puo’ assumere diverse forme. Ogni programma punta a indirizzare l’attenzione dei pazienti ad attività piu’ produttive e piacevoli per godersi la vita vera e non quella virtuale.