ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Africa Eco Race: si riposa, in attesa del trasferimento in Mauritania

Giornata di riposo all’Africa Eco Race, il rally raid parallelo alla Dakar, che ripercorre proprio le vecchie rotte della sorella maggiore, ora

Lettura in corso:

Africa Eco Race: si riposa, in attesa del trasferimento in Mauritania

Dimensioni di testo Aa Aa

Giornata di riposo all’Africa Eco Race, il rally raid parallelo alla Dakar, che ripercorre proprio le vecchie rotte della sorella maggiore, ora trasferitasi in America del Sud. I partecipanti, dopo le cinque tappe che hanno attraversato da nord a sud il Marocco, hanno fatto sosta sulla penisola di Dakhla, per ricaricare le batterie e riparare eventuali danni ai mezzi.

Lunedi si riparte alla volta della Mauritania, dove si terrà la sesta frazione: 174 chilometri di speciale, da Boulanouar a Chami. Scatterà in tutta tranquillità, Pal Anders Ullevalseter, fin qui dominatore incontrastato nella categoria moto. Il norvegese della KTM, campione in carica e vincitore di tutte le tappe, ha oltre due ore di vantaggio sulla diretta inseguitrice, la russa Anastasiya Nifontova.

Tra le auto, in testa, ma con un margine ben piu’ ridotto, c‘è Kanat Shagirov, vincitore sul traguardo di Dakhla. Il kazako della Toyota ha 27’43’‘ sul francese Pascal Thomasse. Tra i due, nella classifica combinata, si infila il camion di Anton Shibalov. Il russo campione uscente ha oltre un’ora sul connazionale Sergey Kuprianov.