ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Indonesia: l'azienda appicca gli incendi ma non deve risarcire. Lo dice il tribunale

Gli sforzi dell’Indonesia per perseguire le compagnie ritenute responsabili degli incendi appiccati per liberare terreni da destinare alle

Lettura in corso:

Indonesia: l'azienda appicca gli incendi ma non deve risarcire. Lo dice il tribunale

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli sforzi dell’Indonesia per perseguire le compagnie ritenute responsabili degli incendi appiccati per liberare terreni da destinare alle piantagioni, si sono scontrati con la decisione di un tribunale del Sud di Sumatra che ha respinto la richiesta di risarcimento di 565 milioni mossa dal Ministero dell’Ambiente nei confronti di una grande azienda locale produttrice di carta, la BMH.

“La decisione va contro la volontà della gente che ha sofferto per l’impatto degli incendi. All’udienza abbiamo presentato le prove che mostrano che c’erano diversi roghi nella zona presa in considerazione. Le prove mostrano anche che la compagnia non ha le attrezzature adeguate per controllare e prevenire gli incendi nell’area in questione”, ha detto Rasio Ridho Sani, direttore del settore di protezione delle Foreste del Ministero dell’Ambiente.

Il governo considera la BMH colpevole di assoluta mancanza di prevenzione di tutti gli incendi che tra il 2014 e il 2015 hanno consumato 20mila ettari di terreno nella regione di Sumatra. L’Indonesia ha subito per mesi il pesantissimo impatto che l’inquinamento prodotto dai roghi ha sull’aria. I responsabili locali del clima e della qualità dell’aria hanno definito gli incendi appiccati volontariamente dalle industrie come un crimine contro l’umanità.