ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, poca neve e il sindaco propone ai locali: "Lasciate il posto ai turisti"

Inverno mite, poca neve nelle stazioni sciistiche. E quelle dell’Alta Savoia, in Francia, per non perdere gli affezionati clienti, cercano soluzioni

Lettura in corso:

Francia, poca neve e il sindaco propone ai locali: "Lasciate il posto ai turisti"

Dimensioni di testo Aa Aa

Inverno mite, poca neve nelle stazioni sciistiche. E quelle dell’Alta Savoia, in Francia, per non perdere gli affezionati clienti, cercano soluzioni.

Nelle Tre Valli ad esempio, i sindaci hanno fatto appello agli sciatori locali affinché rinuncino alle piste per far posto ai turisti.

Una iniziativa che non fa l’unainità, nemmeno tra i forestieri.

“Lo trovo ridicolo, sarebbe come chiedere ai parigini di non usare la tangenziale per lasciarla ai turisti durante il Natale”.

“C‘è spazio per tutti. Fin quando ci saranno veri sciatori. I locali sciano veloci, ma sono bravi cosi non ci sono problemi”.

Naturalmente non mancano gli entusiasti, soprattutto tra i turisti.

“Per me va bene, i locali hanno più occasioni di venire a sciare, più spesso di noi”.

In quelle che sono considerate le location sciistiche più belle al mondo, alcuni si trovano sulla stessa linea degli amministratori.

“La regione vive di turismo e i locali hanno più tempo. Ma si può fare senza dover rinunciare”.

“Io posso sciare per quattro o cinque mesi, la gente che viene in vacanza ha solo una settimana, facciamogliela godere”.

L’anno scorso la Francia è tornata a essere la prima destinazione al mondo per le vacanze sulla neve, con 54 milioni di pacchetti venduti. Un primato messo in pericolo dal cambiamento climatico.