ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Intifada dei Coltelli, due israeliani uccisi a Gerusalemme Est

Video riprende aggressore a terra colpito dai passanti

Lettura in corso:

Intifada dei Coltelli, due israeliani uccisi a Gerusalemme Est

Dimensioni di testo Aa Aa

Due morti sul versante israeliano, altrettanti su quello palestinese. È il bilancio dell’ultimo attacco della ‘intifada dei coltelli’ alla Porta di Jaffa, all’ingresso della Città Vecchia di Gerusalemme.

Una delle due vittime è un rabbino argentino, Eduardo Birmajer, fratello di uno dei più noti scrittori di Buenos Aires.

In alcuni video, girati dopo l’aggressione, si vedono dei passanti colpire uno dei presunti assalitori quando è già a terra. Gli agenti non intervengono e più tardi la polizia spiegherà che, almeno in un caso, si è trattato del tentativo di disarmare uno degli aggressori.

Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine, due palestinesi del campo profughi di Qalandiya in Cisgiordania, Issa Asaf e Anan Abu Habseh, entrambi di 21 anni, hanno attaccato a colpi di coltello i passanti. Sono stati fermati da due poliziotte israeliane che, per sbaglio, hanno ucciso anche un israeliano. Uno dei due presunti aggressori palestinesi è stato ucciso subito, mentre l’altro è morto in ospedale.