ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Calo dei prezzi dei carburanti in Usa, gli automobilisti ringraziano

Il regalo, questo Natale, gli automobilisti statunitensi lo hanno trovato al distributore. Il petrolio, dagli oltre 100 dollari al barile di metà

Lettura in corso:

Calo dei prezzi dei carburanti in Usa, gli automobilisti ringraziano

Dimensioni di testo Aa Aa

Il regalo, questo Natale, gli automobilisti statunitensi lo hanno trovato al distributore. Il petrolio, dagli oltre 100 dollari al barile di metà 2014, è sceso sotto i 40 dollari. Il costo della benzina è sceso di conseguenza sotto i 2 dollari al gallone, ovvero circa 50 centesimi al litro.

Point of view

Un anno fa dovevo spendere circa 50 dollari. Ora con circa 36-38 dollari faccio il pieno

Con effetti decisamente benefici per il portafogli: “L’ho notato – afferma un automobilista alla pompa di benzina – mi ricordo che quando facevo benzina un anno fa dovevo mettere circa 50 dollari. Ora con circa 36-38 dollari faccio il pieno”.

Secondo l’associazione degli automobilisti americani i prezzi del carburante sono scesi in media di 64 centesimi di dollaro al gallone: “Soltanto quest’anno – afferma il portavoce Robert Sinclair Jr. – abbiamo visto risparmi sul costo del carburante di circa 115 miliardi di dollari, cioè 555 dollari per ciascun guidatore statunitense“.

Diverso il discorso per quanto riguarda l’Europa, dove sul prezzo del carburante gravano delle accise statali molto più pesanti. In modo particolare in Italia, Paese in cui un litro di benzina costa ancora quasi un euro e mezzo.