ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Venezuela, mix letale tra calo dei prezzi del greggio e politiche chaviste

Qualcuno più di altri, all’interno dell’Opec, si lamenta dell’impatto dei prezzi del petrolio bassi. Quel qualcuno è il Venezuela: già alla fine di

Lettura in corso:

Venezuela, mix letale tra calo dei prezzi del greggio e politiche chaviste

Dimensioni di testo Aa Aa

Qualcuno più di altri, all’interno dell’Opec, si lamenta dell’impatto dei prezzi del petrolio bassi. Quel qualcuno è il Venezuela: già alla fine di ottobre il greggio (che rappresenta il 95% delle sue esportazioni) era sceso sotto i 40 dollari al barile. Risultato: una contrazione economica che secondo il Fondo monetario internazionale quest’anno toccherà il 10%.

Point of view

Vai a comprare un paio di scarpe, abiti, qualsiasi cosa... e non hai mai abbastanza soldi

Difficile che i venezuelani si consolino col prezzo della benzina, dato che passano gran parte del loro tempo in coda fuori dai supermercati. Il crollo delle entrate petrolifere si somma infatti alle conseguenze delle politiche di controllo dei prezzi dei prodotti e dei cambi valutari volute dalla rivoluzione chavista. Questo “mix” letale ha molto spesso come effetto quello di provocare carenza di prodotti, come alimentari e medicinali, e un’impennata dell’inflazione annuale (al 159% quest’anno, sempre secondo l’Fmi).

“Non possiamo fare nulla perché tutto è troppo costoso”, dice Carlos, abitante di Caracas. “Vai a comprare un paio di scarpe, abiti, qualsiasi cosa… e non hai mai abbastanza soldi”. “I soldi non ti bastano mai”, gli fa eco Virginia. “Io ho una figlia diversamente abile ed è dura. Ho appena fatto domanda per un lavoro e vedremo cosa troverò. Onestamente lo stipendio di mio marito e di mio figlio non bastano. Siamo in una situazione critica”, conclude.

Non sorprende che, a inizio dicembre, gli elettori abbiano punito il presidente Nicolas Maduro, consegnando all’opposizione due terzi dei seggi all’Assemblea Nazionale. Il successore di Hugo Chavez è accusato di negare i fatti: in un recente discorso dedicato all’economia aveva dato cifre relative alla recessione e all’inflazione che sono la metà di quelle stimate dagli economisti.