ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Jet russo abbattuto dalla Turchia: lunedì i dati della scatola nera

Mosca ha deciso di dare grande copertura mediatica alle indagini sull’abbattimento del proprio jet militare da parte della Turchia al confine con la

Lettura in corso:

Jet russo abbattuto dalla Turchia: lunedì i dati della scatola nera

Dimensioni di testo Aa Aa

Mosca ha deciso di dare grande copertura mediatica alle indagini sull’abbattimento del proprio jet militare da parte della Turchia al confine con la Siria. In mattinata l’apertura della scatola nera si è svolta in diretta tv.
La Russia fa sapere che del team incaricato di analizzarla faranno parte anche esperti di Cina, Stati Uniti e Gran Bretagna.

I dati di navigazione del velivolo dovrebbero permettere di determinare se aveva sconfinato in territorio turco, come sostieni Ankara.
I risultati verranno resi pubblici lunedì.

A un giornalista che domandava se la Turchia fosse stata spinta da altri ad abbattere l’aereo, il presidente russo Putin ha risposto: “Mi chiede se c‘è stata la complicità di terze parti. Capisco cosa intende. Non lo sappiamo, ma qualcuno nell’amministrazione turca ha deciso ‘di leccare gli americani da qualche parte’. Non so se hanno fatto bene.”

Putin ha anche affermato di non vedere la prospettiva di una ripresa di normali relazioni con la Turchia.

Uno dei due piloti, lanciatisi fuori dal jet in territorio siriano, è caduto nelle mani dei ribelli turcomanni, alleati di Ankara, ed è stato da loro ucciso.
La Turchia ha accusato Mosca di aver più volte preso di mira i turcomanni, anziché limitarsi a colpire l’Isil.