ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sospeso processo per morte Freddie Gray. Proteste a Baltimora

Sono state immediate le proteste della popolazione di Baltimora, nel Maryland, alla notizia dell’annullamento del processo per la morte di Freddie

Lettura in corso:

Sospeso processo per morte Freddie Gray. Proteste a Baltimora

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono state immediate le proteste della popolazione di Baltimora, nel Maryland, alla notizia dell’annullamento del processo per la morte di Freddie Gray.

Il ragazzo afroamericano di 25 anni era deceduto a seguito delle ferite riportate durante il suo arresto, il 12 aprile scorso. Sospeso il procedimento a carico di William Porter, uno dei 6 agenti di poliziai implicati nella vicenda.

Riunitasi per la delibera con 16 ore di seduta in 3 giorni, la giuria
del tribunale di Baltimora non è riuscita a trovare un accordo ed è risultata a tal punto divisa che il giudice Barry G. Williams ha dichiarato “nullo” il procedimento contro l’agente di Polizia William Porter, accusato di omicidio colposo, aggressione e condotta negligente.

“Che un processo venga annullato non è raro” ha detto Billy Murphy Jr., avvocato della famiglia Grey. “In media il 5% di tutti i casi che arrivano in tribunale vengono annullati. Ma quasi tutti sono oggetto di un nuovo processo. E in un’alta percentuale si concludono con una condanna. Quindi questo annullamento non mette la parola fine al processo ai danni di William Porter”.

La morte di Freddie Gray aveva scatenato una serie di proteste degenerate in scontri con le forze dell’ordine che avevano portato a dichiarare lo stato d’emergenza nella città.

Gli agenti che lo arrestarono avevano ignorato le sue richieste di soccorso. Grey soffriva d’asma e aveva inoltre una gamba rotta e una frattura a livello cervicale. Nonostante ciò gli agenti lo ammanettarono e lo caricarono a forza sul retro del furgone delle forze dell’ordine anzichè richiedere un intervento medico. Una settimana più tardi Freddie Gray morì a seguito delle ferite riportare.