ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Onu, Consiglio sicurezza approva risoluzione per tagliare le entrate dell'Isil

Privare il sedicente Stato Islamico dei mezzi attraverso i quali riesce a finanziarsi: questo l’obiettivo della risoluzione approvata nella serata di

Lettura in corso:

Onu, Consiglio sicurezza approva risoluzione per tagliare le entrate dell'Isil

Dimensioni di testo Aa Aa

Privare il sedicente Stato Islamico dei mezzi attraverso i quali riesce a finanziarsi: questo l’obiettivo della risoluzione approvata nella serata di ieri dai ministri delle Finanze dei 15 Paesi che siedono al Consiglio di Sicurezza dell’Onu.

Una sfida che si annuncia particolarmente difficile, come ha riconosciuto il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon:

“Finora – ha detto – i terroristi hanno dimostrato di essere fin troppo abili nell’ottenere risorse con cui finanziare i propri atti odiosi. Ma proprio come questi gruppi si innovano e diversificano le loro attività, allo stesso modo la comunità internazionale deve dimostrarsi capace di contrastare il riciclaggio e il finanziamento del terrorismo”.

Tra i gruppi jihadisti, l’Isil è forse quello che meglio ha saputo riempire le proprie casse: in parte con il contrabbando di petrolio, ma anche con il traffico di reperti antichi sottratti dai siti archeologici in Iraq e in Siria. Un business che gli frutterebbe entrate mensili stimate a oltre 70 milioni di euro.