ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Baseball: prima visita sull'isola per giocatori cubani del campionato Usa

Storico momento per i giocatori di baseball cubani della Major League statunitense: per la prima volta quattro di loro hanno potuto visitare l’isola

Lettura in corso:

Baseball: prima visita sull'isola per giocatori cubani del campionato Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

Storico momento per i giocatori di baseball cubani della Major League statunitense: per la prima volta quattro di loro hanno potuto visitare l’isola che avevano lasciato da anni ( alcuni in clandestinità). Ad aspettare Yasiel Puig, José Abreu, Alexei Ramirez e Brayan Peña allo stadio de l’Avana c’erano giovani giocatori, gli sportivi hanno anche ritrovato i familiari. Si tratta anche della prima visita a Cuba di rappresentanti della MLB dal 1999.

José Abreu, dei Chicago White Sox, aveva lasciato Cuba nel 2013, da allora non vedeva il figlio di cinque anni. “Sono molto contento grato per l’opportunità che abbiamo avuto – afferma Abreu – e con tutto il cuore ringrazio tutti coloro che in un modo o nell’altro ci hanno aiutato a tornare nel nostro Paese”.

Una ventina di cubani militano nel campionato professionistico statunitense, ma fino allo scorso maggio la tv di Stato non mostrava le partite giocate nella Major League da quelli che l’Avana considera “disertori”.

La visita avviene a pochi giorni dal primo anniversario dell’annuncio del riavvicinamento fra Cuba e Stati Uniti. Una svolta nei rapporti diplomatici che potrebbe permettere ai giocatori cubani di accedere legalmente ai contratti del campionato statunitense, ma nell’attesa le “diserzioni” sono continuate.