ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tutte le star degli European Film Awards

Lettura in corso:

Tutte le star degli European Film Awards

Dimensioni di testo Aa Aa

Stelle e glamour sul tappeto rosso berlinese dei premi EFA, gli oscar della cinematografia europea. Sfilano l’attore austriaco Christop Waltz, i

Stelle e glamour sul tappeto rosso berlinese dei premi EFA, gli oscar della cinematografia europea. Sfilano l’attore austriaco Christop Waltz, i britannici Michael Caine e Charlotte Rampling. La cerimonia della 28/ma edizione degli European Film Awards con presidente Wim Wenders, è stata vissuta all’ombra della recente tragedia parigina.

Wim Wenders Film, Presidente degli EFA: “Credo che l’Europa sia attraversando una grande prova. La politica ci mostra sempre quello che puo’ dividerci. Il cinema europeo ci mostra il valore della nostra unità ed è anche questo il significato del cinema”.

Trionfo per Michael Caine che incassa non solo il premio come miglior attore ma anche un premio d’onore dall’Academy.

Michael Caine, attore: “Nel cinema non bisogna essere divertenti, bisogna essere molto veri perchè bisogna essere personaggi credibili che fanno cose divertenti non commedianti che cercano di divertire”.

Paolo Sorrentino trionfa portando a casa il maggior premio degli EFA col suo ‘La giovinezza’ ma anche il premio alla miglior regia e il premio al miglior attore andato appunto a Caine.

Sorrentino ottiene quindi un doppio risultato: riscattare la sconfitta di Cannes, dove il film era in concorso e rilanciare la sua opera verso una possibile candidatura agli Oscar.

Wolfgang Spindler, euronews: “Alla fine il film è stato un lavoro d’equipe?”

Michael Caine, attore: “Si è stato un lavoro di squada , una squadra meravigliosa ogni singolo attore è stato favolso”.

Miglior attrice è stata invece designata dagli Efa una Charlotte Rampling senza ritocchi estetici nel film ’45 anni’. Non solo, l’attrice ha ricevuto anche un premio alla carriera per l’eccezionale insieme della sua opera.

Migliore commedia agli EFA il film “Un piccione seduto su un ramo riflette sulla sua esistenza” del regista svedese Roy Anderson, già vincitore del Leone d’Oro a Venezia.

Roy Andersson, regista: “Sono molto felice, proprio tanto, grazie”. “Sono molto felice perchè ho ricevuto il Leone d’Oro a Venezia ma questa volta viene premiato l’aspetto di commedia del mio lavoro”.

Il Premio European Discovery l’ha ottenuto “Mustang” film turco di Deniz Gamze Ergüven.

“Mustang” affronta un tema culturalmente importante ovvero la storia di cinque sorelle che, nella Turchia attuale, vengono relegate in casa fino al parossismo. E’ anche il candidato francese agli Oscar ed ha incassato una nomination ai Golden Globe.

Deniz Gamze Ergüven, regista: “Siamo in una dimensione narrativa che assomiglia al racconto in cui si mettono in opera le risorse poetiche per allontanarsi dalla realtà cosi’ scatta una sorta di rimbalzo emotivo da una certa realtà sociale”.

Il Premio Contributo Europeo al cinema mondiale è andato all’attore austriaco Christoph Waltz già vincitore di due Oscar.

Christoph Waltz, attore: “Fortunatamente non esiste un solo cinema europeo, qualche volta lo si evoca artificialmente per ragioni di finanziamenti ma non c‘è una sola anima perchè in fondo siamo orgogliosi di essere europei ma siamo tutti figli della cultura che ci circonda”.

Wolfgang Spindler: “Quest’anno i premi maggiori sono andati alla generazione che è già ben attestata sulla ribalta del cinema europeo, le giovani leve di registi e attori (europei) non hanno riscosso molta attenzione da parte dei premi EFA”.