ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dispositivi per rilevare l'inquinamento

Lettura in corso:

Dispositivi per rilevare l'inquinamento

Dimensioni di testo Aa Aa

Sebbene Pechino abbia annunciato la sua allerta massima d’inquinamento atmosferico la situazione non è una novità per i residenti. Adesso nuovi

Sebbene Pechino abbia annunciato la sua allerta massima d’inquinamento atmosferico la situazione non è una novità per i residenti. Adesso nuovi dispositivi permettono ai cittadini di monitorare il livello col cellulare ma non solo.

La Origins, una startup pechinese, ha visto il suo dispositivo Egg Laser andare a ruba quando la municipalità di Pechino ha attuato il suo primo allarme rosso per l’inquinamento. Il dispositivo a forma di uovo, dal costo di circa 50 euro, misura l’inquinamento atmosferico in tempo reale. Un raggio laser incorporato raccoglie le particelle d’aria, presentando un calcolo del particolato fine per metro cubo. Il produttore afferma che può rilevare particelle fino a 0,3 micron di diametro.

Air Visual è un’altra azienda che si occupa di inquinamento atmosferico e sfrutta i dati della qualità dell’aria che giungono dalle stazioni di rilevamento della città. Quando le informazioni sono raffrontate con le previsioni del tempo ne deriva una previsione su come evolverà la qualità dell’aria in quei giorni.

Informarsi è importante cosi’ come un futuro con meno inquinamento e non solo in Cina.