ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il re di Giordania: il conflitto israelo-palestinese dà argomenti di propaganda al terrorismo

Renzi, per sconfiggere l'Isil: transizione politica in Siria, sostegno all'Iraq, favorire un governo di accordo nazionale in Libia

Lettura in corso:

Il re di Giordania: il conflitto israelo-palestinese dà argomenti di propaganda al terrorismo

Dimensioni di testo Aa Aa

A Roma, alla Conferenza sul dialogo nel Mediterraneo (Conferenza Med dell’Ispi) il premier Matteo Renzi ha detto che, per vincere contro l’Isil, occorrono tre cose: una transizione politica in Siria, sostenere l’Iraq e favorire un governo di accordo nazionale in Libia.

Per re Abdallah di Giordania, ospite d’onore della Conferenza, la madre di tutte le battaglie resta comunque in Palestina:

Oggi è la giornata dei diritti umani, ma fino a che i palestinesi non vedranno riconosciuti i loro diritti, milioni di persone nel mondo continueranno a essere scettiche sulla realtà della giustizia sociale. La propaganda e il reclutamento del terrorismo prosperano grazie a questo questo conflitto.

Nei territori c‘è una recrudescenza di violenza. La chiamano Intifada dei coltelli . Dal primo ottobre oltre 100 palestinesi sono rimasti uccisi e 19 cittadini israeliani e uno statunitense hanno perso la vita.

Lilia Rotoloni