ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I repubblicani sconfessano Donald Trump sullo stop agli immigrati islamici negli Usa

Il presidente della Camera dei rappresentanti Ryan dice: questi non sono i nostri valori

Lettura in corso:

I repubblicani sconfessano Donald Trump sullo stop agli immigrati islamici negli Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

Se l’obiettivo di Donald Trump era quello di far parlare di sé, nel bene o nel male, anche questa volta il candidato all’investitura repubblicana alle presidenziali americane ha colpito nel segno.

Point of view

Questi non sono i nostri valori

La sua provocazione sui musulmani, però, potrebbe rivelarsi un autogol, visto che ormai anche il suo stesso partito sta perdendo la pazienza.

Donald J. Trump propone un blocco completo e totale dell’ingresso dei musulmani negli Stati uniti fino a che il nostro governo non avrà capito che diavolo sta succedendo. Non abbiamo altra scelta.

Questa la frase shock del miliardario a cui piace pensare di essere fuori dal sistema.

Alle reazioni sdegnate dei democratici e anche della Casa bianca, fa adesso seguito la sconfessione in piena regola del repubblicano Paul Ryan, che non è proprio l’ultimo arrivato, visto che è il presidente della Camera dei rappresentanti:

Generalmente non commento la campagna elettorale. Ma oggi faccio un’eccezione. Questi non sono valori conservatori, ciò che è stato proposto non è quanto il nostro partito sostiene e, soprattutto, non ha niente a che vedere con i principi difesi dal nostro paese. Ci sono tanti musulmani che servono sotto le armi e che muoiono per il nostro paese, qui alla Camera ci sono musulmani che si impegnano ogni giorno nella difesa della costituzione.

Trump non si lascia impressionare e tira dritto, diciso a sfruttare la strage di San Bernardino in termini di consensi.

Accusa i suoi compagni di partito di aver indossato il paraocchi e dice di essere l’unico ad avere il coraggio di dire la verità. Discorsi già sentiti altrove.

Lilia Rotoloni