ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Una marea di energia

Lettura in corso:

Una marea di energia

Una marea di energia
Dimensioni di testo Aa Aa

L’estuario del fiume Severn, nella baia di Swansea Bay, sudovest della Gran Bretagna, è il secondo posto al mondo dove si registra il maggiore dislivello di marea. Quale area migliore per costruire una centrale che utilizza le maree per creare energia elettrica? L’idea è quella di una diga di 9,5 km, dotata di 16 turbine bidirezionali sistemate sui fondali.

Quando la marea si ritrae, l’acqua all’interno del bacino avrà un livello di 8,2 metri superiore rispetto al livello della superficie del mare. La pressione esercitata dall’acqua nel bacino viene così convogliata in 26 turbine che produrranno elettricità. Il sistema viene poi invertito con l’alta marea quando l’acqua dal mare defluisce nel bacino, azionando nuovamente le turbine.

TONFIJEN, direttore tecnico, TIDALLAGOONSWANSEABAY: “Questa non sarà solo una centrale, il bacino potrà essere utilizzato per molte altre attività. Come centro di svago, per l’acquacoltura e cose simili. Un grande impianto che potrà essere utilizzato per la protezione del litorale dalle inondazioni”.

L’impianto produrrà 420 gigawattora (GWh) all’anno di energia elettrica rinnovabile, sufficiente a soddisfare la domanda di per 155mila famiglie per 120 anni. Tuttavia Mark Lloyd di un’organizzazione che rappresenta i pescatori pensa che la laguna potrebbe provoca gravi danni alla popolazione ittica.

MARKLLOYD, dirigente di THEANGLINGTRUST: “La nuova centrale avrà un impatto notevole sulle molte specie ittiche che adopererano l’estuario del Severn come zona di riproduzione. Altro problema è il degrado delle acque dolci, dove i pesci migratori vanno a nutrirsi, e di conseguenza vi saranno difficoltà per le molte attività commerciali legate alla pesca “.

Altri temono che la costruzione della laguna non sia senza conseguenze ambientali: serviranno ben cinque milioni di tonnellate di roccia per costruirne il muro, che dovranno essere prese da zone circostanti. Tutti problemi che causano ritardi nell’inizio dei lavori.

http://www.bbc.com/news/uk-wales-south-west-wales-34420631

Altro da hi-tech