ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: comincia la campagna elettorale per le politiche del 20 dicembre

La Spagna ha dato il via alla campagna elettorale in vista delle politiche del 20 dicembre che potrebbero decretare la fine del bipartitismo. Il

Lettura in corso:

Spagna: comincia la campagna elettorale per le politiche del 20 dicembre

Dimensioni di testo Aa Aa

La Spagna ha dato il via alla campagna elettorale in vista delle politiche del 20 dicembre che potrebbero decretare la fine del bipartitismo. Il partito popolare dovrebbe uscire vincitore dal voto, ma senza maggioranza assoluta, secondo un sondaggio pubblicato ieri. Il partito del premier uscente Mariano Rajoy, 60 anni – che ha lanciato la campagna dalle sede del PP a Madrid – sfiorerebbe il 29%.

Il centrista e liberale Ciudadanos del 36enne Albert Rivera – che giovedì sera ha riunito i sostenitori in un hotel della capitale – potrebbe rivelarsi terzo partito del Paese con il 19% e possibile alleato del partito popolare.

A farne le spese sarebbe il partito socialista, che secondo il sondaggio otterebbe poco meno del 2% in più rispetto al partito di Rivera. Il 43enne Pedro Sanchez ha aperto la campagna elettorale del PSOE a Getafe, vicino Madrid, mostrando i messaggi di sostegno ricevuti da alcuni leader europei, come il primo ministro italiano Renzi.

I quattro partiti, fra i quali quello di sinistra Podemos (dato al 15,8%) di Pablo Iglesias, dovranno convincere un gran numero di indecisi, circa il 41% di un elettorato che soffre ancora le conseguenze della crisi, la disoccupazione resta elevata (21,1%), nonostante il calo degli ultimi anni. Allo stesso tempo si è anche ridotta la popolazione attiva.

Sono 36,5 milioni le persone chiamate alle urne il 20 dicembre per eleggere 350 deputati e 208 senatori.