ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: in azione i primi caccia britannici

Poche ore dopo il sì del Parlamento, i Tornado britannici hanno iniziato a colpire in Siria: quattro velivoli sono decollati dalla base cipriota di

Lettura in corso:

Siria: in azione i primi caccia britannici

Dimensioni di testo Aa Aa

Poche ore dopo il sì del Parlamento, i Tornado britannici hanno iniziato a colpire in Siria: quattro velivoli sono decollati dalla base cipriota di Akrotiri, dalla quale partono solitamente anche gli aerei impegnati in Iraq.
Fonti governative hanno poi confermato che sono stati colpiti obiettivi nella regione di Deir el Zor, dove si trovano alcune raffinerie controllate dall’Isil.

Ad Akrotiri i britannici hanno sia i Tornado che gli Eurofighter: in Siria vengono preferiti i Tornado perché, pur essendo molto più anziani, sono gli unici in grado di usare i missili a guida laser Brimstone, particolarmente precisi. Ad Akrotiri dovrebbero arrivare altri otto tra Tornado e Typhoon, ma difficilmente la missione potrà essere ampliata in modo sostanziale in tempi brevi: secondo la stampa britannica ci sono missili Brimstone solo per dieci jet.
La Camera dei Comuni ha dato il via libera poco prima della mezzanotte scorsa all’estensione alla Siria delle missioni contro l’Isil già in corso in Iraq.