ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Regno Unito, attesa per il voto sui raid in Siria contro Daesh

È in corso un botta e risposta serrato alla camera dei Comuni in attesa del voto del Parlamento britannico sulla proposta del premier di procedere

Lettura in corso:

Regno Unito, attesa per il voto sui raid in Siria contro Daesh

Dimensioni di testo Aa Aa

È in corso un botta e risposta serrato alla camera dei Comuni in attesa del voto del Parlamento britannico sulla proposta del premier di procedere nell’offesiva contro lo Stato Islamico, bombardando la Siria.

Per David Cameron si tratta di un passo necessario:

“… Abbiamo la capacità di ridurre questa minaccia per tutelare la nostra sicurezza e credo che non dovremmo attendere oltre per intervenire. Dovremmo rispondere alla richiesta dei nostri alleati, l’azione che proponiamo è legale, necessaria ed è la giusta cosa da fare per mettere in sicurezza il nostro Paese”.

David Cameron ha definito il leader del Labour,
Jeremy Corbyn, contrario ai raid, “simpatizzante dei
terroristi”.

“Invito tutti i memebri del parlamento – ha detto Corbyn – a valutare che tipo di responsabilità grava su di loro. Intendiamo bombardare senza essere completamente coscienti delle conseguenze, oppure intendiamo concentrarci sugli sforzi necessari per contribuire in maniera pacifica, umanitaria e politica alla terribile situazione in cui si trova la Siria?”.

Se in Parlamento vincerà il sì, i bombardamenti potrebbero cominciare a poche ore dal voto, la base militare interessata sarà quella di Cipro.