ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A bordo di una fregata, in cerca di trafficanti d'uomini

Solcano il Mediterraneo orientale con l’obiettivo di arrestare e smantellare le reti di trafficanti d’uomini. Sono 196 militari a bordo della fregata

Lettura in corso:

A bordo di una fregata, in cerca di trafficanti d'uomini

Dimensioni di testo Aa Aa

Solcano il Mediterraneo orientale con l’obiettivo di arrestare e smantellare le reti di trafficanti d’uomini.

Sono 196 militari a bordo della fregata Courbet della Marina francese, dove c‘è anche un elicottero pronto a decollare in qualsiasi momento.

Alle quattro del mattino, un gruppo d’elite esce in gommone È stata intercettata un’imbarcazione sospetta.

I francesi salgano a bordo.

I migranti sono stati soccorsi dalla marina italiana, ma nell’imbarcazione potrebbero nascondersi ancora dei malviventi e comunque potrebbero essere ritrovati elementi utili per le indagini:

“Possiamo trovare telefonini, qualcuno che ha potuto prendere nota di qualcosa su un quaderno, medicinali che potrebbero dirci che tipo di malattie ci sono state a bordo”.

L’imbarcazione viene fatta affondare.

I militari sono sempre in allerta e attenti alla minimo segnale.

“Il rischio è ovunque, può essere un motoscafo veloce, carico di esplosivo che ci viene contro o che ci spara contro con un lancia missili”.

Le prove raccolte contro i trafficanti di uomini questa volta sono poche, ma i militari sanno che la loro missione in questa parte del Mediterraneo non è ancora finita.