ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medio Oriente: non si ferma l'Intifada dei coltelli, doppio attacco a Gerusalemme

A Gerusalemme continua a fare vittime l“Intifada dei coltelli”: due gli attacchi in poche ore. Un palestinese è stato ucciso dalle forze di

Lettura in corso:

Medio Oriente: non si ferma l'Intifada dei coltelli, doppio attacco a Gerusalemme

Dimensioni di testo Aa Aa

A Gerusalemme continua a fare vittime l“Intifada dei coltelli”: due gli attacchi in poche ore.

Un palestinese è stato ucciso dalle forze di sicurezza israeliane che hanno reagito a un’aggressione armata da parte dell’uomo. È successo alla Porta di Damasco, uno degli accessi alla Città vecchia. Il palestinese, 38 anni e della Cisgiordania, secondo la ricostruzione della polizia, “ha estratto il coltello non appena ha visto due poliziotti di pattuglia e ha assalito uno di loro al grido di ‘Allah è grande’, riuscendo a colpirlo al collo”. Gli agenti hanno sparato e ucciso l’aggressore. Il poliziotto è rimasto ferito in modo grave.

A Gerusalemme Ovest una israeliana è stata pugnalata alle spalle vino alla fermata di un autobus. La donna, una trentina di anni, non è grave mentre l’assalitore, che si era dato alla fuga è stato poi fermato dalla polizia israeliana.

Sono 99 i palestinesi e 17 gli israeliani uccisi dal primo ottobre, quando sono iniziate le violenze.