ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Black Friday, la festa dello shopping Usa si celebra sempre più in Rete

I giganti dell'e-commerce come Amazon, seguiti a ruota dalle grandi catene, hanno iniziato a lanciare promozioni sui loro siti sin dal Giorno del Ringraziamento

Lettura in corso:

Black Friday, la festa dello shopping Usa si celebra sempre più in Rete

Dimensioni di testo Aa Aa

I clienti festeggiano l’ingresso in negozio dopo lunghe code: saranno loro a godere per primi degli sconti del Black Friday, cioè il tradizionale calcio d’inizio dello shopping natalizio che negli Stati Uniti segue il Giorno del Ringraziamento.

Point of view

Il 'Black Friday' è la più importante giornata dello shopping a livello globale, ad eccezione della Festa dei single cinese

Tra il “venerdì nero”, così chiamato perché i bilanci dei commercianti finalmente vanno in attivo, e lunedì prossimo, giorno dedicato agli sconti online, si prevedono vendite per 80 miliardi di dollari.

“Le promozioni sui televisori sono ottime: meno che a metà prezzo!”, afferma Anam, cliente di un grande magazzino. “Sono arrivato alle tre e mezza di mattina, aprivano alle cinque, per cui un’ora e mezza di attesa o giù di lì…”, le fa eco George. “Però siamo davvero soddisfatti degli acquisti fatti”, aggiunge.

Una tradizione che sta attraversando l’Atlantico: nel Regno Unito, tra negozi e online, i consumatori spenderanno oltre un miliardo e mezzo di sterline, dicono gli esperti. Un salto del 20% rispetto al 2014.

“Il Black Friday è la più importante giornata dello shopping a livello globale, ad eccezione della “Festa dei single” cinese (l’11 novembre, ndr). È molto importante e ormai è ben radicata anche qui”, dice Shannon Edwards del sito di abbigliamento Styloko.com.

Gli esperti, sia in Europa che negli Stati Uniti, notano come quest’anno la elettronica di questa festa dello shopping sia esplosa. Invece di aspettare lunedì i giganti dell’e-commerce come Amazon, seguiti a ruota dalle grandi catene come Walmart, hanno iniziato a lanciare promozioni sui loro siti sin da giovedì. Presto, dicono, dovremo parlare di Cyber-Friday.