ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cameron al parlamento: "Intervenire in Siria è nel nostro interesse nazionale"

Anche David Cameron è convinto che la coalizione contro l’Isil debba essere allargata. Ma per dare il via libera a un’operazione militare britannica

Lettura in corso:

Cameron al parlamento: "Intervenire in Siria è nel nostro interesse nazionale"

Dimensioni di testo Aa Aa

Anche David Cameron è convinto che la coalizione contro l’Isil debba essere allargata. Ma per dare il via libera a un’operazione militare britannica in Siria ha bisogno del voto favorevole del parlamento.

Alla Camera dei Comuni, il premier ha motivato la sua richiesta spiegando che non si tratta soltanto di mostrare solidarietà alla Francia, colpita dagli attentati.

“Negli ultimi 12 mesi” ha affermato Cameron “la nostra polizia e i servizi di sicurezza hanno scongiurato almeno 7 attacchi terroristici nel Regno Unito, tutti legati all’Isil o ispirati dalla sua propaganda. Quindi ora non ho dubbi che sia nel nostro interesse nazionale agire contro l’Isil. E farlo significa agire in Siria.”

Cameron ha precisato che non verranno inviate truppe di terra e ha negato che i raid possano rendere la Gran Bretagna “un bersaglio più grande”.

Il Regno Unito interviene già contro l’Isil in Iraq, ma nel 2013 un tentativo di estendere la sua azione alla Siria fu bocciato dal parlamento, il cui nuovo voto è previsto per la settimana prossima.