ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medio Oriente, John Kerry: "Condanna per gli attacchi palestinesi"

Gli Stati Uniti condannano i recenti attacchi palestinesi e ribadiscono il loro pieno appoggio a Israele. Sono questi i messaggi che il segretario di

Lettura in corso:

Medio Oriente, John Kerry: "Condanna per gli attacchi palestinesi"

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Stati Uniti condannano i recenti attacchi palestinesi e ribadiscono il loro pieno appoggio a Israele. Sono questi i messaggi che il segretario di stato statunitense ha portato visitando Gerusalemme e Ramallah. Del processo di pace John Kerry ha parlato prima con il premier israeliano Benjamin Netanyahu e poi con il presidente palestinese Mahmoud Abbas.

“Sono qui per volontà del presidente Barack Obama per capire cosa è possibile fare per cercare di riportare la calma e ripristinare la fiducia delle persone nella soluzione dei due Stati come ancora valida, affinché sia raggiunta a un certo punto”, ha affermato il segretario di Stato Usa Kerry.

“Non ci può essere pace mentre persiste qua una offensiva terroristica’‘ è la replica di Netanyahu che ha sottolineato l’impegno di Israele “nella lotta contro i terroristi e chi li incita. Secondo Abbas Israele abusa della propria forza nel rispondere agli attacchi che per i palestinesi sono una conseguenza dell’occupazione.

Dal 2014 i negoziati di pace sono fermi nella regione dove il clima è sempre più teso. Israele ha deciso di aumentare in Cisgiordania i controlli sui veicoli palestinesi e istituire percorsi diversi da quelli dei coloni. Dal primo ottobre, da quando è iniziata la ribattezzata “Intifada dei coltelli”, sono morti 86 palestinesi e 19 israeliani.