ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cameron a Parigi: "Anche il Regno Unito dovrebbe intervenire in Siria"

L’incontro con David Cameron ha dato il via questa mattina a un’intensa settimana diplomatica per François Hollande, impegnato a convincere gli

Lettura in corso:

Cameron a Parigi: "Anche il Regno Unito dovrebbe intervenire in Siria"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’incontro con David Cameron ha dato il via questa mattina a un’intensa settimana diplomatica per François Hollande, impegnato a convincere gli alleati ad estendere l’intervento militare contro l’Isil.

Il primo ministro britannico e il presidente francese hanno sostato alcuni minuti in raccoglimento davanti al Bataclan, prima di raggiungere l’Eliseo per discutere della strategia contro i terroristi.

Hollande ha spiegato: “Intensificheremo i nostri bombardamenti, sceglieremo obiettivi che faranno più danni possibili a questo esercito terrorista e la nostra portaerei che arriva in zona ha il compito di colpire duramente l’Isil.”

Cameron ha sottolineato: “Appoggio pienamente l’azione che il presidente Hollande ha avviato per colpire l’Isil in Siria ed è mia ferma convinzione che la Gran Bretagna dovrebbe fare lo stesso. Ovviamente ci dovrà essere una decisione del parlamento in merito. Oggi ho offerto alla Francia l’uso della base RAF a Cipro per gli aerei francesi impegnati nelle operazioni contro l’Isil e assistenza supplementare per i rifornimenti in volo.”

Il voto del parlamento britannico è atteso per i prossimi giorni e il Regno Unito potrebbe lanciare bombardamenti sulla Siria entro due settimane.

Intanto la portaerei Charles de Gaulle, che arriva nel Mediterraneo oggi, triplicherà i raid francesi.

Hollande, tra domani e giovedì, incontrerà Obama, Merkel e Putin.