ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attentati Parigi, 16 arresti a Bruxelles ma Salah Abdeslam ancora in fuga

In una Bruxelles fantasma dove solo le forze armate si muovono liberamente 16 persone sono state arrestate nel quadro dell’inchiesta anti-terrorismo

Lettura in corso:

Attentati Parigi, 16 arresti a Bruxelles ma Salah Abdeslam ancora in fuga

Dimensioni di testo Aa Aa

In una Bruxelles fantasma dove solo le forze armate si muovono liberamente 16 persone sono state arrestate nel quadro dell’inchiesta anti-terrorismo scattata dopo gli attentati di Parigi. Tuttavia la caccia a uno degli uomini più ricercati d’Europa non ha avuto alcun esito: Salah Abdeslam non figura tra i sospetti finiti in manette.

“In tutto sono 16 le persone arrestate. Il giudice dovrà decidere se prolungare la detenzione. Per ora non sono state ritrovate nè armi nè esplosivi. Salah Abdeslam non è tra le persone arrestate durante le operazioni” ha detto il Procuratore della Repubblica Eric Van der Sypt.

Operazioni che si sono svolte in 6 comuni della capitale e dell’agglomerazione oltre che a Charleroi, nel Sud del Paese, a 30 chilometri dal confine con la Francia.

Secondo la stampa belga Abdeslam, a cui è attribuito un ruolo chiave negli attentati di Parigi di venerdì 13 novembre, sarebbe stato avvistato nei dintorni di Liegi a bordo di una Bmw in fuga in direzione della Germania. Notizia che non ha alcun conferma ufficiale.

Intanto l’indagine procede in Francia: la polizia ha diffuso una fotografia del terzo kamikaze che si è fatto saltare nei pressi dello Stade de France e un appello a fornire informazioni utili a definire l’identità dell’uomo.

Egualmente ancora in corso l’identificazione del terzo dei criminali che hanno fatto irruzione al Bataclan, dove sono state uccise 89 persone. Oggi si svolgono i primi funerali delle vittime.