ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Avviare un'impresa in UE

Questa settimana Utalk risponde alla domanda di Carole: “Vivo in Lussemburgo ma vorrei creare un business in un altro paese, come la Germania, cosa

Lettura in corso:

Avviare un'impresa in UE

Dimensioni di testo Aa Aa

Questa settimana Utalk risponde alla domanda di Carole: “Vivo in Lussemburgo ma vorrei creare un business in un altro paese, come la Germania, cosa devo fare?

Nina Koudelkova ufficio comunicazione Europe Direct: “Per avviare una nuova impresa, o espanderla in un altro paese dell’Unione europea, si deve chiedere agli uffici pertinenti per capire quali sono le regole che si applicano in quel paese specifico”.

“Un cittadino europeo ha diritto ad avviare una propria attività, anche come società individuale, in qualsiasi paese dell’Unione, e in Islanda, Norvegia, Liechtenstein. Oppure costituire una società affiliata di un’impresa esistente con sede nell’Unione”.

“I requisiti variano da paese a paese, ma l’Unione europea incoraggia gli Stati membri a conseguire alcuni obiettivi:non più di 3 giorni lavorativi per creare un’impresa, costi non superiori a 100 euro, possibilità di completare tutte le formalità di registrazione online e possibilità di registrare una società in un altro paese dell’UE online”.

“I paesi membri hanno istituito degli “sportelli unici” che sono i portali di e-government on-line che consentono di visionare le norme, i regolamenti per completare le procedure amministrative on line. Tutto questo per evitare di andare ogni volta nei singoli uffici delle diverse autorità competenti.”

“Oltre a questo è possibile anche contattare un’organizzazione aziendale locale della rete Enterprise Europe in grado di fornire assistenza personalizzata nella ricerca di risorse locali o di nuovi partner commerciali”.

Per ulteriori info:http://europa.eu/youreurope/business/start-grow/start-ups/index_it.htm

Se anche tu vuoi fare una domanda, clicca qui sotto: