ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Emergenza profughi: 53% americani dice no a piano di accoglienza

Obama pronto al veto all'eventuale proposta di legge che i repubblicani si preparano a presentare per ostacolare l'ingresso di profughi siriani negli Stati Uniti

Lettura in corso:

Emergenza profughi: 53% americani dice no a piano di accoglienza

Dimensioni di testo Aa Aa

Il massacro ad opera di jihadisti francesi e belgi a Parigi spacca gli Stati Uniti sull’accoglienza ai profughi siriani. Una divisione che emerge anche nei comizi dei candidati repubblicani alle primarie.

Un sondaggio rivela che il 53% degli americani è contrario a portare avanti il piano di Obama per accogliere 10 mila siriani entro il 2016.

E Donald Trump cerca di cavalcare l’onda: “Questo potrebbe essere il più grande cavallo di Troia di tutti i tempi – sostiene il candidato alle primarie repubblicane per la Casa Bianca – Bisogna osservare la migrazione e studiarla. Iniziano a infiltrare le donne e i bambini. Ma guardate alla migrazione degli ultimi giorni. Tre settimane fa, mi sono seduto, ho detto ‘Non è una vergogna? Sono tutti uomini’ e poi ho visto quello che cinque o sei persone hanno fatto a Parigi. E noi dobbiamo farci furbi”.

I governatori repubblicani degli Stati Uniti sono contro l’accoglienza ai rifugiati, favorevoli invece quelli democratici.

“La maggior parte dei rifugiati siriani è composta da donne, bambini e anziani – sostiene il governatore democratico del Colorado, John Wright Hickenlooper – È ormai evidente che molte di queste famiglie condividono i valori americani e si oppongono alle altre fazioni in Siria, in realtà sono nostri alleati”.

Il presidente, Barack Obama, ha annunciato che è pronto a porre il veto all’eventuale proposta di legge che i repubblicani si preparano a presentare per fermare l’ingresso di profughi nel Paese che, secondo la Casa Bianca, introdurrebbe requisiti “inutili e impraticabili” per “alcune delle persone più vulnerabili del mondo”.