ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Saint-Denis sotto choc

Saint Denis è ancora sotto choc. Nella municipalità a nord di Parigi dove, all’alba di stamani, i reparti speciali francesi hanno condotto il raid

Lettura in corso:

Saint-Denis sotto choc

Dimensioni di testo Aa Aa

Saint Denis è ancora sotto choc. Nella municipalità a nord di Parigi dove, all’alba di stamani, i reparti speciali francesi hanno condotto il raid che ha portato all’arresto di sette persone e alla morte di due sospetti, euronews ha raccolto le testimonianze di una notte di verra e propria guerra.

“Ho sentito dei colpi d’arma da fuoco e sono sceso di sotto , ero già vestito. Sono andato a letto vestito, ho avuto come un presentimento, non so come spiegarvi. Sono sceso, c’er amolta gente qui, quindi mi sono messo in un luogo che fosse un po’ più sicuro e ho guardato quanto accadeva. La polizia ci ha chiesto di lasciare la zona”.

“Abito nel palazzo a fianco, alle due del mattino ho sentito un’esplosione, due minuti dopo tiri d’arma da fuoco delle forze dell’ordine e dei membri di Daesh. ERa spaventoso, tanto che ci siamo barricati in bagno. Il tutto è durato fino alle 3 e mezzo del mattino. Non è cessato un attimo. Vivo con la mia compagna, che è rmasta in bagno tutto il tempo. Io mi sono avvicinato alla finestra per vedere cosa accadeva. Ho sentito colpi di granata e allo stesso tempo colpi di kalashnikov e mitraglietta”.

Il giovane curdo è riuscito anche fare un video con il suo telefonino.

“Le teste di cuoio mi hanno fatto uscire con le mani alzate e mi hanno detto di non abbassarle altrimenti avrebbero sparato.
Dietro lo stabile c‘è una galleria, alle due del mattino, ho visto un tipo armato di kalashnikov correre seguito dalla polizia…. Erano scene di guerra”.