ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Maggiori controlli sui migranti alle frontiere

Gli attacchi di Parigi hanno posto i rifugiati sotto esame in Europa. Il ritrovamento, accanto a un kamikaze, del passaporto di un siriano registrato

Lettura in corso:

Maggiori controlli sui migranti alle frontiere

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli attacchi di Parigi hanno posto i rifugiati sotto esame in Europa. Il ritrovamento, accanto a un kamikaze, del passaporto di un siriano registrato in Grecia durante il suo passaggio, ha sollevato interrogativi su come vigilare sul flusso dei migranti e sull’infiltrazione di eventuali terroristi.

Agenti alla frontiera tra Slovenia e Austria hanno condotto perquisizioni minuziose nei confronti di migliaia di persone, negli ultimi giorni.

A Bruxelles, città in cui abitavano alcuni dei responsabili degli attentati di Parigi, i rifugiati arrivati da poco sono spaventati.

“Questi sono attacchi terribili contro l’umanità, contro tutte le civiltà – dice Mohammed -. Questi attacchi non sono conttro un popolo, una nazionalità o una religione, ma contro tutti.”

“Siamo scappati dall’Afghanistan proprio per situazioni come queste”, sottolinea Mirmais. “È brutto che succedano anche qui. Ne abbiamo paura anche qui.”

L’Alto Commissariato dell’ONU per i rifugiati chiede agli Stati di non rimangiarsi la loro promessa di accogliere i rifugiati, in particolare siriani, dopo gli attentati di Parigi.