ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Ue solidale con la Francia, aiuto militare e flessibilità alla spesa

Non si è fatta attendere la risposta europea alla richiesta francese di aiuto. I ministri della difesa hanno annunciato di essere pronti a sostenere

Lettura in corso:

L'Ue solidale con la Francia, aiuto militare e flessibilità alla spesa

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si è fatta attendere la risposta europea alla richiesta francese di aiuto. I ministri della difesa hanno annunciato di essere pronti a sostenere militarmente Parigi. Per farlo le 28 capitali sono pronte ad attuare un articolo del Trattato di Lisbona, cui non si era ancora ricorsi.

“La Francia chiede aiuto e assistenza a tutta l’Europa e insieme, l’Europa unita, le ha risposto: Si” ha dichiarato Federica Mogherini.

L’articolo in questione è il 42, che al paragrafo 7 prevede che se “un Paese membro è vittima di aggressione sul proprio territorio, gli altri hanno l’obbligo di assisterlo e aiutarlo. Definizione che lo rende molto simile all’articolo 5 del Trattato dell’Alleanza Atlantica.

“E’ la prima volta nella storia dell’Unione europea che invochiamo l’adozione di questo articolo” ha affermato il Ministro francese della Difesa Jean-Yves Le Drian “Una prima volta che ha ottenuto un si unanime, che è anche una forte dichiarazione politica”.

Solidarietà a Parigi arriva anche dalla Commissione Ue, che tenendo conto della situazione attuale ha rincuorato Parigi sulla possibilità non dover badare al rispetto dei limiti di spesa imposti dal Patto di stabilità.

“Siamo una Commissione molto comprensiva. Quello che interessa a questo esecutivo è l’umanità” ha ammesso a Euronews Pierre Moscovici “Vorrei però aggiungere, che il Patto di stabilità, contrariamente a quanto è stato detto ultimamente, non è né stupdio, né rigido. Permette, infatti, a un Paese di far fronte a situazioni di emergenza come quella attuale e la Francia lo farà usando l’intelligenza”.

Hollande ha già chiesto un aumento per le spese di bilancio dedicate alla difesa, decisione che farà aumentare il deficit del Paese. Da Bruxelles la solidarietà a Parigi arriva da ogni punto di vista. Economico, politico e nelle prossime settimane anche, molto probabilmente militare.