ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Rifugiati come una valanga", è polemica nel governo tedesco

Ancora divergenze nella coalizione di governo tedesca e nel Paese sulla crisi dei profughi. Suscitano polemiche le dichiarazioni del ministro delle

Lettura in corso:

"Rifugiati come una valanga", è polemica nel governo tedesco

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora divergenze nella coalizione di governo tedesca e nel Paese sulla crisi dei profughi. Suscitano polemiche le dichiarazioni del ministro delle finanze Wolfgang Schäuble che, parlando dell’afflusso dei rifugiati, li ha paragonati a una valanga, smossa da qualche incauto sciatore e di cui non si conoscono ancora le dimensioni totali.

Il ministro della giustizia Heiko Maas replica: “Persone in stato di necessità non sono una catastrofe naturale. Avremmo dovuto discuterne senza gettare benzina sul fuoco.”

Bernd Riexinger, esponente della sinistra radicale, twitta: “Non è una valanga, ma un boomerang della vostra impietosa politica di…”

Negli ultimi giorni, la Germania ha irrigidito il suo approccio alla questone, reintroducendo l’applicazione del regolamento di Dublino anche per i siriani, ovvero prevedendo che vengano rimandati a chiedere asilo nel primo Paese dell’Unione in cui erano approdati.

Inoltre, la CDU di Angela Merkel è apparsa divisa sulla proposta del ministro dell’Interno Thomas de Maizière, che ha annunciato di voler limitare il diritto dei rifugiati ai ricongiungimenti familiari.