ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, Trump choc: "Muro anti-immigrati funziona, chiedete a Israele"

Quarto dibattito televisivo per la nomination repubblicana per la Casa Bianca, negli Stati Uniti. Per i pretendenti conferme e novità: male Ben

Lettura in corso:

Usa, Trump choc: "Muro anti-immigrati funziona, chiedete a Israele"

Dimensioni di testo Aa Aa

Quarto dibattito televisivo per la nomination repubblicana per la Casa Bianca, negli Stati Uniti. Per i pretendenti conferme e novità: male Ben Carson e Marco Rubio, fuori dalla mischia Jeb Bush, e come al solito, sopra le righe Donald Trump. Dopo aver attaccato Hillary Clinton e ringraziato Putin per l’intervento in Siria, ha proposto un muro al confine col Messico.

“Siamo uno Stato di diritto, abbiamo bisogno delle frontiere. Avremo un muro, costruiremo un muro, e sarà un successo. Se credete che i muri non servano, chiedetelo a Israele. Se fatto come si deve il muro funziona, credetemi”

In questo clima il buon senso di Bush suona ingenuo:

“Dodici milioni di immigrati senza documenti da rimandare indietro: mezzo milione al mese… è semplicemente impossibile. E non corrisponde ai valori del nostro paese… Inoltre questo dibattito alimenta i nostri concorrenti, ogni volta che ne parliamo così nello staff della Clinton festeggiano”.

Il tema delle migrazioni resta un argomento sensibile per l’opinione pubblica statunitense. Ieri una corte federale d’appello ha bloccato per l’ennesima volta il decreto Obama che regolarizzerebbe circa 5 milioni di stranieri scongiurando il
rischio del loro rimpatrio forzato.