ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ucraina: la Mogherini a Kiev alla vigilia di una cruciale votazione per una legge anti-corruzione


Ucraina

Ucraina: la Mogherini a Kiev alla vigilia di una cruciale votazione per una legge anti-corruzione

Incontro a Kiev tra il presidente ucraino, Petro Poroshenko, e l’alto rappresentante per la politica estera e sicurezza dell’Unione Europea, Federica Mogherini.

Questo viaggio alla vigilia di un voto cruciale in parlamento per una legislazione ancitcorruzione considerata fondamentale per rimettere in moto l’avvicinamento fra Kiev e Bruxelles. La legge è arenata però da molti mesi in parlamento anche a causa di tensioni fra il presidente e il premier e non è detto che veda la luce questo martedì.

Le dichiarazioni di Petro Poroshenko però, non sono andate oltre un ringraziamento per la posizione ferma della Mogherini a proposito dell’accordo sui visti. Accordo che l’Europa metterà in piedi, probabilmente, solo se Kiev implementerà la sua legislazione.

In gioco c‘è infatti l’eliminazione dei visti per gli Ucraini. Ma su questo l’italiana è stata chiara: “Ci siamo concentrati sulla crisi dei migranti, sul Mediterraneo, il medioriente, ma soprattutto la situazione nell’est dell’Ucraina e il non riconoscimento delle regioni annesse come la Crimea oltre alle stesse riforme in Ucraina”.

Oltre alla violenza nell’est del Paese, è proprio la corruzione il principale problema dell’Ucraina. La nazione occupa un non lusinghiero 142esimo posto su 175 stati, nella lista stilata dall’organizzazione Transparency International che ogni anno misura il livello di corruzione nei vari Paesi del mondo.

“L’autorithy anti-corruzione dovrebbe iniziare a lavorare in dicembre”, ricorda il nostro corrispondente. “Mancano quindi appena tre settimane al parlamento ucraino per approvare o meno questo pacchetto di leggi”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

Clima: verso la Cop21 di Parigi, gas serra fanno registrare un nuovo record