ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: parlamento catalano vota per l'indipendenza, Rajoy annuncia battaglia

In Spagna il Parlamento catalano ha fatto il primo passo verso la creazione di uno Stato indipendente. Con il via libera alla risoluzione presentata

Lettura in corso:

Spagna: parlamento catalano vota per l'indipendenza, Rajoy annuncia battaglia

Dimensioni di testo Aa Aa

In Spagna il Parlamento catalano ha fatto il primo passo verso la creazione di uno Stato indipendente. Con il via libera alla risoluzione presentata dai partiti separatisti ha dato l’avvio alla formazione della repubblica catalana. A favore 72 deputati della maggioranza indipendentista, 63 i contrari su un totale di 135 parlamentari. Una vittoria annunciata per le forze secessioniste dopo il trionfo alle elezioni del 27 settembre.

“Ho l’onore e la responsabilità di difendere la proposta di risoluzione attraverso la quale lanciamo la costruzione di un nuovo stato, uno stato catalano, una repubblica catalana”, ha detto in aula Raul Romeva, portavoce di “Junts pel Sí” (Uniti per il sì) coalizione di quattro partiti di matrice centrista.

La mozione, articolata in nove punti, dichiara esplicitamente la delegittimazione delle istituzioni spagnole. Il Parlamento catalano non obbedirà né al governo né al Tribunale costituzionale spagnoli.

“Vi prego di prendervi la responsabilità della mozione di risoluzione che avete sostenuto e che lungi dal risolvere i problemi con la Spagna, li peggiora, chiudendo la porta al negoziato”, ha ammonito il portavoce del gruppo socialista Miquel Iceta.

Questo voto è una “sfida alla democrazia” per il premier spagnolo Mariano Rajoy che ha ribadito il ricorso alla Corte Costituzionale di Madrid. Fermerà con tutti i mezzi la spinta secessionista della Catalogna, regione con sette milioni e mezzo di abitanti che rappresenta il 20 per cento del Pil della Spagna.

“Il governo spagnolo applicherà non solo lo Stato di diritto, ma tutto lo Stato di diritto, non solo la legge, ma tutta la legge, non solo la democrazia ma tutta la democrazia. Questo sarà il primo passo e mi piacerebbe che fosse anche l’ultimo”, ha detto Rajoy che ha, inoltre,
sostenuto che la mozione “non ha alcun valore e non può avere alcuna conseguenza”.

Per mercoledì è stata convocata una riunione straordinaria del Consiglio dei ministri per attivare un decreto di incostituzionalità della risoluzione.

Il 2017, promette il presidente uscente catalano Artur Mas, sarà l’anno dell’indipendenza.