ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il mite autunno belga mette a rischio la produzione della famosa birra Kriek Lambic

Colorito rosso e un forte aroma di ciliegia. La Kriek Lambic è una delle specialità belghe in campo di birra. Conosciuta e apprezzata da un vasto

Lettura in corso:

Il mite autunno belga mette a rischio la produzione della famosa birra Kriek Lambic

Dimensioni di testo Aa Aa

Colorito rosso e un forte aroma di ciliegia. La Kriek Lambic è una delle specialità belghe in campo di birra. Conosciuta e apprezzata da un vasto pubblico nazionale e internazionale. Le alte temperature, eccezionali per questo periodo dell’anno, però, rischiano di mettere in pericolo la produzione di Kriek .

“Il barile è vuoto. Oggi avremmo dovuto avviare la fermentazione, ma considerato le temperature abbiamo rimandato tutto” spiega Jan Van Roy, il proprietario della Brasserie Cantillon, luoghi simbolo della produzione di birra nella capitale belga.

Per fermentare la Kriek Lambic ha bisogno infatti di una temperatura esterna che oscilli tra 0 e 5 gradi. Un miraggio per questa stagione, considerato che a inizio novembre si sono registrate notti in cui il termometro ha segnato 16 gradi.

“La birra non riesce a raffreddarsi. Questo perché abbiamo avuto nottate troppo calde per la stagione. La massa liquida arriva qui a 85-90 gradi, e dovrebbe scendere nel corso della notte a 18-20 gradi. Ma con le temperature notturne a 15-16 gradi è impossibile” continua Jan Van Roy.

Per il proprietario della Brasserie Cantillon, alle porte di Bruxelles la ragione è da attribuire ai cambiamenti climatici. In 115 di attività non si era mai arrestata la produzione a causa dell’elevate temperature.

“Mio nonno avviava la produzione a metà ottobre e la interrompeva a metà maggio. Noi abbiamo già spostato l’avvio a fine ottobre, ma quest’anno forse dovremo aspettare addirittura la fine di novembre, fino a fine marzo, inizio aprile” conclude Jan Van Roy.

L’autunno mite belga rischia dunque di mettere in ginocchio una delle aziende simbolo del Paese, dove quest’anno la birra alla ciliegia potrebbe essere difficile da trovare nei bar di Bruxelles.