ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile: riprese le ricerche delle vittime

Elicotteri, pick-up e soprattutto draghe e pale: dall’alba decine di soccorritori hanno ripreso le ricerche di eventuali sopravvissuti nel villaggio

Lettura in corso:

Brasile: riprese le ricerche delle vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

Elicotteri, pick-up e soprattutto draghe e pale: dall’alba decine di soccorritori hanno ripreso le ricerche di eventuali sopravvissuti nel villaggio di Bento Rodrigues, vicino a Mariana, nella regione di Minas Gerais.
L’ultimo bilancio ufficiale parla di un morto e 25 dispersi, ma in pochi credono che si possano ancora trovare dei sopravvissuti, nel fango.
Il cedimento della diga che conteneva le acque reflue di una miniera di ferro ha causato un’onda di melma alta fino a tre metri, che ha quasi completamente distrutto il villaggio.

Chi ha potuto essere evacuato è ospitato in palestre, scuole o alberghi.

Una giovane sopravvissuta racconta quei momenti:

“Ho sentito ‘correte, correte, la diga ha ceduto’. Tutti erano molto nervosi e siamo scappati e abbiamo lasciato ogni cosa dietro di noi, siamo saliti su un autobus che ci ha portati alla chiesa che è in cima alla collina”.

La massa di fango e detriti, a due giorni dall’incidente, ha raggiunto un’estensione di un centinaio di km, toccando altre località nei dintorni e inquinando alcuni corsi d’acqua. Il gruppo Samarco, proprietario della miniera, è rapidamente intervenuto nella gestione dei soccorsi, ma c‘è chi l’accusa di negligenza. Sulle cause dell’incidente, tuttora ignote, è stata aperta un’inchiesta.