ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Romania: altre persone muoiono in nottata per le ustioni del rogo nella discoteca di Bucarest. Anche una vittima italiana

Continua ad aumentare il numero delle vittime del rogo nella discoteca di Bucarest una settimana fa. Altri morti, uccisi dalle ustioni nella notte

Lettura in corso:

Romania: altre persone muoiono in nottata per le ustioni del rogo nella discoteca di Bucarest. Anche una vittima italiana

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua ad aumentare il numero delle vittime del rogo nella discoteca di Bucarest una settimana fa. Altri morti, uccisi dalle ustioni nella notte, portano il numero ad almeno 39. Una di loro era una giovane napoletana che si trovava in Romania per motivi di studio.

Oltre 180 sono stati i feriti. Alcuni di loro, in condizioni gravissime, sono stati trasportati in aereo in Olanda e Belgio per trattamenti particolari.

Non sono infatti sufficienti gli specialisti inviati in Romania da Francia, Israele e Regno Unito. L’incidente ha portato alle dimissioni del premier Victor Ponta accusato di corruzione.

E la corruzione sembra alla base dell’incidente della discoteca dov’erano stipate 300 persone, che ha preso fuoco per uno spettacolo pirotecnico al suo interno. Una manovra folle secondo alcuni visto che la discoteca non era assolutamente preparata a questo. Una manovra, accusano in molti, possibile solo per i mancati controlli. Il fuoco e il panico hanno fatto il resto e molti sono morti schiacciati dalla folla che cercava di fuggire attraverso uscite di sicurezza inagibili o insufficienti.